venerdì, 31 Maggio , 24

Scontro tra due auto a Sasso Marconi, morto un 59enne

(Adnkronos) - Incidente ieri sera poco...

Mourinho verso la Turchia, sta per firmare con il Fenerbahce

(Adnkronos) - L'allenatore portoghese José Mourinho...

Iss: “Rischiano zona rossa Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Trento e Bolzano”

BariIss: “Rischiano zona rossa Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Trento e Bolzano”

ROMA – “L’incidenza settimanale complessiva si sta rapidamente avvicinando alla soglia di 250 casi per 100.000 abitanti, che impone il massimo livello di mitigazione possibile. Questa soglia è già stata superata dalla Provincia Autonoma di Trento (385,02 per 100.000 abitanti), dalla Provincia Autonoma di Bolzano (376,99 per 100.000 abitanti), dall’Emilia-Romagna (342,08 per 100.000 abitanti), dalle Marche (265,16 per 100.000 abitanti) e dalla Lombardia (254,44 per 100.000 abitanti)”. È quanto si legge nella bozza dell’ultimo Report sull’andamento dell’epidemia, relativo al periodo dal 22 al 28 febbraio, redatto dall’Istituto superiore di Sanità e dal ministero della Salute e sulla base del quale saranno decisi i nuovi colori delle Regioni. “Si conferma per la quinta settimana consecutiva un peggioramento nel livello generale del rischio- prosegue il Report- Sei Regioni (Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia-Giulia, Lombardia e Marche) hanno un livello di rischio alto secondo il DM del 30 Aprile 2020”.Sono invece “14 (vs 10 la settimana precedente) le Regioni/PPAA con una classificazione di rischio moderato (di cui nove ad alta probabilità di progressione a rischio alto nelle prossime settimane)- si legge ancora sul Report- e solo una (Sardegna) con rischio basso (vs sei la settimana precedente). Dieci Regioni/PPAA hanno un Rt puntuale maggiore di 1 di cui una (Molise) ha un Rt con il limite inferiore superiore a 1,25, compatibile con uno scenario di tipo 3. Delle altre nove, sei hanno un Rt nel limite inferiore compatibile con uno scenario di tipo 2. Le altre Regioni/PPAA hanno un Rt compatibile con uno scenario di tipo uno”, conclude.

ISS: “RT MEDIO PARI A 1,06, IN AUMENTO RISPETTO A SETTIMANA PRECEDENTE”

“Nel periodo 10-23 febbraio l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,06 (range 0,98- 1,20), in aumento rispetto alla settimana precedente e sopra 1 per la prima volta in sette settimane”. I dati emergono dall’ultimo Monitoraggio della Cabina di Regia curato dall’Istituto superiore di Sanità.

ISS: IN AUMENTO DA 24 A 26% TASSO OCCUPAZIONE TERAPIE INTENSIVE

“Il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale è complessivamente in aumento (26% vs 24% della scorsa settimana)”, si legge nel monitoraggio. “Il numero di persone ricoverate in terapia intensiva è in aumento da 2.146 (23/02/2021) a 2.327 (02/03/2021)- prosegue il monitoraggio- anche il numero di persone ricoverate in aree mediche è in aumento, passando da 18.295 (23/02/2021) a 19.570 (02/03/2021)”.

ISS: FORTE AUMENTO NUOVI CASI NON ASSOCIATI A CATENE TRASMISSIONE

“Si osserva un forte aumento nel numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione (41.833 vs 31.378 la settimana precedente) e scende la percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti (28,8% vs 29,4%). Scende anche la percentuale di casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (35,2% vs 36,1% la settimana precedente)”, emerge dall’ultimo monitoraggio sulla situazione Covid-19 in Italia.

L’articolo Iss: “Rischiano zona rossa Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Trento e Bolzano” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles