domenica, 14 Luglio , 24

Grande successo a Milano per la charity dinner “Il bel viaggio”

AttualitàGrande successo a Milano per la charity dinner "Il bel viaggio"

All’HangarBicocca per Progetto Itaca con vini Imt. Raccolti 300mila euro
Milano, 21 giu. (askanews) – Grande partecipazione per la sesta edizione della charity dinner “Il bel viaggio” a favore di Progetto Itaca Milano, associazione che da 25 anni sostiene le persone affette da disturbi della salute mentale e le loro famiglie. All’annuale serata di beneficienza, andata in scena al Pirelli HangarBicocca a Milano con il consueto supporto di Fondazione Paolo e Giuliana Clerici e, per la prima volta, di Istituto Grandi Marchi (IGM), hanno partecipato oltre 500 persone, esponenti di spicco del mondo dell’imprenditoria e dello spettacolo, che, con il loro generoso contributo, hanno dimostrato la propria vicinanza a chi soffre di disagi psichici.
Dopo l’aperitivo e la cena placee curata da Papillon e accompagnata dai grandi vini delle Cantine associate a IGM, nell’immenso e suggestivo spazio che ospita i “Sette palazzi celesti”, opera monumentale che l’artista tedesco Anselm Kiefer ha realizzato appositamente per HangarBicocca, si è tenuta un’asta benefica con Fabio Bertolo di Finarte. Diciannove i lotti battuti, donati dalle 18 importanti aziende che fanno parte di IGM, tra cui bottiglie di vino di pregio, visite private alle Cantine ed esperienze esclusive in alcune delle aziende vitivinicole più belle al mondo e, infine, un soggiorno a New York donato da Casa Cipriani. L’intero ricavato è destinato a sostenere le iniziative di Progetto Itaca, per il quale nel corso della serata sono stati raccolti 300mila euro.
“Siamo felici di festeggiare i nostri 25 anni assieme a molte, generose, aziende e a tante e tanti amici che hanno a cuore la nostra mission. In questa serata, in particolare, abbiamo scelto di sostenere ‘Club Itaca’ e ‘Job Stations’, progetti di inserimento sociale e lavorativo per persone con disturbo psichico” ha spiegato il presidente di Progetto Itaca Milano, Alessandro Dubini, sottolineando che “proprio per ‘Job Stations’ lancio un appello a tutte le aziende: noi ci siamo, con personale dedicato, per fare del bene insieme. Grazie alla straordinaria generosità di Fondazione Paolo e Giuliana Clerici e Istituto Grandi Marchi – ha concluso – anche in questa occasione siamo a fianco di chi convive con un disagio psichico e i suoi famigliari”.
“Club Itaca” è un centro per lo sviluppo dell’autonomia socio-lavorativa di persone con una storia di disagio psichico. La Clubhouse è una struttura diurna, non sanitaria, in cui i soci si impegnano all’interno di unità di lavoro in attività finalizzate al recupero del ritmo di vita e della sicurezza in sé. Ad oggi i soci iscritti a Club Itaca Milano sono 243. “Job Stations” è invece nato nel 2012 in collaborazione con Fondazione Italiana Accenture ETS per combattere lo stigma e l’esclusione sociale delle persone con disabilità psichica attraverso opportunità professionali concrete di reinserimento nel mondo del lavoro. Le “Job Stations” sono dei veri e propri centri di smart working gestiti dalle associazioni che fanno parte della rete nazionale di Progetto Itaca, dove le persone con storie di disagio psichico possono lavorare grazie al supporto di tutor esperti in ambito psicologico e in costante contatto con le aziende grazie al supervisor aziendale. Ad oggi ne sono state attivate nove in sette diverse città italiane e sono state inserite con successo 125 persone in 33 aziende.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles