giovedì, 20 Giugno , 24

Covid, a Pesaro Urbino il primo caso in Italia di variante newyorkese

BariCovid, a Pesaro Urbino il primo caso in Italia di variante newyorkese

ANCONA – Identificata dal laboratorio di Virologia dell’azienda ospedaliera-universitaria Ospedali Riuniti di Ancona la variante newyorkese al Coronavirus. Si tratta del primo caso rilevato in Italia. Nell’ambito della sorveglianza epidemiologica molecolare effettuata a campione randomizzato sui test positivi provenienti da tutte le Marche ieri i professionisti di Ospedali Riuniti-Università Politecnica delle Marche hanno identificato la variante, finora non descritta in Italia, nei tamponi di due persone non apparentemente correlate provenienti dalla provincia di Pesaro Urbino. La variante è stata identificata tramite sequenziamento nucleotidico della proteina Spike e confrontata con i database internazionali.

LEGGI ANCHE: Covid, Galli: “Con un virus di questo tipo le varianti sono prevedibili”

Si tratta di una variante che era stata identificata a New York a novembre (a cui è stato attribuito il nome di ‘B.1.526’) e che si è poi diffusa gradualmente costituendo attualmente oltre il 12% dei contagi a New York. “La variante è caratterizzata dalla mutazione E484K, che insiste sul sito di legame con il recettore, oltre ad altre cinque mutazioni aminoacidiche sulla stessa proteina- spiega in una nota il direttore del laboratorio di Virologia di Ospedali Riuniti-Univpm, Stefano Menzo-. Al momento non ci sono evidenze scientifiche sull’eventuale capacità di questa variante di evadere la risposta neutralizzante suscitata dagli attuali vaccini”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Covid, a Pesaro Urbino il primo caso in Italia di variante newyorkese proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles